Licenza Creative Commons

Terrae motus: Irpinia, L'Aquila, Haiti

Redazione, 23 novembre 2010, ore 13:00

39-cresci_orizzontale_w506
Balvano, 1980.
Un letto all'aperto e, sotto, Le cose rimaste (Mario Cresci, La terra inquieta, Editori Laterza, 1981)

 

39-cresci_verticale_w506

 

Basilicata, 23 novembre 1980: il terremoto sembra voler cancellare per sempre l'identità di una terra e di una cultura. Questo libro fotografico di Mario Cresci non è solo l'interpretazione del disastro, ma anche il filtro per leggere con la consapevolezza le impronte del passato e le speranze di una civiltà contadina
(dalla quarta di copertina di Mario Cresci, La terra inquieta, Editori Laterza, 1981)

Aggiungi commento | Stampa | Invia per e-mail | Condividi su Facebook

Appunti per il 4 novembre

Franco Mazzoccoli, 04 novembre 2010, ore 13:00

25-monumentoallegerarchie
Marino Mazzacurati, Bozzetto per un monumento alle gerarchie, 1943


Bertolt Brecht
Il parto della grande Babele

Quando era giunta l’ora delle doglie, si ritirò all’interno delle sue stanze e si circondò di medici e di veggenti.
Sorse un mormorio. Nella casa entravano uomini autorevoli con le facce serie e ne uscivano con le facce preoccupate e pallide. E il prezzo del bianchetto raddoppiò nei negozi di cosmetica.
Il popolo si radunò nelle strade e ci restò dal mattino alla sera, con lo stomaco vuoto.

2 commenti | Stampa | Invia per e-mail | Condividi su Facebook

Quando la guerra sarà finita

Mauro Bubbico, 01 ottobre 2010, ore 14:00

02-cartoline_w440
All'artigliere Lacanfora Domenico, dep. 14° reggimento art. 2° battaglione reparto addetti richiamati. Mitt. Bitondo Rocco, via Carlo D'Alessio n.53, Montescaglioso (Matera)

Aggiungi commento | Stampa | Invia per e-mail | Condividi su Facebook