Ultimi commenti
ohebequuwom in 150x150x150
usnirgiqizu in 150x150x150
Stacy in San Rocco, il cane e il pane
Denise in San Rocco, il cane e il pane
oveqowixi in Matera città futura
kufiyanu in Matera città futura
Ultime gallerie
  Licenza Creative Commons

I colori dell'antimafia

Salvatore Laurenzana, 11 aprile 2011, ore 12:00

95-libera045
Manifestazione di Libera a Potenza, 17 marzo 2011

Aggiungi commento | Stampa | Invia per e-mail | Condividi su Facebook

Generazione 88

Giancarlo Riviezzi, 10 febbraio 2011, ore 13:00

74-vetrata

Visioni Urbane è un progetto della Regione Basilicata nato nel 2007 per indirizzare la creatività e lo spirito di iniziativa verso progetti di crescita economica e sociale. Si è posto l'obiettivo di individuare, in maniera trasparente e condivisa, cinque immobili nelle due province, di Potenza e Matera, da ristrutturare ed adibire a spazi laboratorio per la produzione culturale. Con una modalità inedita, il team di Visioni Urbane ha provato ad invertire il processo, coinvolgendo la "scena creativa lucana" nelle scelte per progettare insieme i contenuti prima ancora dei contenitori, per far sì che i centri e le attività ospitate siano poi economicamente sostenibili.
Dopo una lunga fase di formazione e di progettazione, lo scorso 4 febbraio il primo dei cinque spazi è stato aperto al pubblico per un'anteprima, in attesa che venga poi, in seguito ad apposito bando pubblico, affidato in gestione. Si tratta dell'ex polifunzionale di Tito (Potenza), oggi Centro per la creatività Cecilia.

Aggiungi commento | Stampa | Invia per e-mail | Condividi su Facebook

Pugni. Due

Michele Santarsiere, 28 gennaio 2011, ore 04:00

69-pugno2_gia
Michele Santarsiere, 2010. Tecnica: fotografia digitale

1 commento | Stampa | Invia per e-mail | Condividi su Facebook

Fisionomie dell'antimafia 2011

Mauro Bubbico, 01 marzo 2011, ore 22:00

52-gennaio_b

Aggiungi commento | Stampa | Invia per e-mail | Condividi su Facebook

Fisionomie dell'antimafia 2010

Mauro Bubbico, 09 dicembre 2010, ore 13:00

47-gennaio10_bianco

Al secondo anno, si sa, si tende a risparmiare. L'antiracket Falcone Borsellino fa di necessità virtù e coglie l'occasione per rinsaldare le fila. La presentazione del calendario è vissuta dagli associati come un momento di incontro, di dibattito, di rilancio del tema e anche di convivialità, non ci si può rinunciare.
Niente fotografo, niente quadricromia. Un giro di telefonate, e subito ti inviano una foto e un pensiero, materiale eterogeneo per non dire disastroso. Due colori, tre basi uguali alternate su dodici fogli. Il testo sull'immagine serve a mitigare la scarsa qualità degli originali da riprodurre, eppure emergono l'autenticità e la forza della testimonianza.
Chi ha denunciato non ha nessun problema a mettere la propria faccia su un foglio replicato per mille volte. Anzi, ci tiene molto.

Aggiungi commento | Stampa | Invia per e-mail | Condividi su Facebook

Fisionomie dell'antimafia 2009

Mauro Bubbico, 08 dicembre 2010, ore 13:00

46-genfeb09
Fotoreportage di Massimo Falqui Massida, testimonianze raccolte da Valeria De Nicola.
Committente: Associazione antiracket Falcone Borsellino, Montescaglioso, Mt

Gennaio. La mafia non è solo un fenomeno criminale, se fosse solo un fenomeno criminale sarebbe facile sconfiggerla, la mafia è anche un fenomeno sociale, economico e culturale. Tano Grasso, ideatore delle associazioni Antiracket

Febbraio. Nel 1980 alla richiesta di un milione di lire mio marito rispose che non aveva soldi, così avvenne il primo furto, dopo un anno il secondo furto, poi il terzo, il quarto... otto furti per otto anni di seguito. Ma non ci furono solo furti, minacce di giorno e di notte ci tenevano sotto pressione. A quel punto non sapevamo più che fare: andare avanti? e come? chiudere? e perché? intanto, le nostre denunce non approdavano a nulla. Mai nessun carabiniere venne a chiedere che cosa stesse succedendo. Evidentemente serviva far credere a Roma che qui fosse tutto calmo, che qui fosse l'oasi della felicità. I nostri politici a Roma avevano deciso così. Maria Isernia Filograno, commerciante (Casarano, Le)

Aggiungi commento | Stampa | Invia per e-mail | Condividi su Facebook

Pugni. Uno

Michele Santarsiere, 28 ottobre 2010, ore 05:00

18-gabriele-pugno
Michele Santarsiere, 2009. Tecnica: fotografia digitale

Aggiungi commento | Stampa | Invia per e-mail | Condividi su Facebook

Una lezione di stile

Franco Mazzoccoli, 07 ottobre 2010, ore 14:00

05a-tommasino
Tommaso Balsebre

Ho conosciuto Tommaso Balsebre (Tommasino per gli amici, ma anche per gli altri) parecchi anni fa e mi colpì per la sua disponibilità, per la sua capacità di parlare con tutti, per il suo modo di raccontare storie anche inverosimili ma maledettamente reali, per il suo rituale accanimento che poneva nel cucinare, per il suo tabagismo, che lo spingeva ad acquistare stecche intere di pacchetti di sigarette che maniacalmente riponeva nel tiretto della sua scrivania in ordine cronologico per evitare che le sigarette invecchiassero, e per molte altre cose ancora.

Aggiungi commento | Stampa | Invia per e-mail | Condividi su Facebook

Lightbook

Michele Santarsiere, 21 ottobre 2010, ore 14:00

Michele Santarsiere, 2008.  Tecnica: fotografia digitale. Premio terna, finalista categoria Megawatt. Dettaglio

Aggiungi commento | Stampa | Invia per e-mail | Condividi su Facebook